Food Trends 2016: l’influenza della tecnologia digitale

Food Trends 2016

Quello che le persone mangiano nel 2016 è sicuramente diverso da quello che mangiavano dieci anni fa: non solo, nel frattempo è cambiato anche il modo in cui si cucina, soprattutto per le generazioni native digitali.

Probabilmente, infatti, mentre cuciniamo e mangiamo abbiamo uno smartphone vicino a noi, che utilizziamo per ricercare informazioni sulle preparazioni culinarie e sui prodotti che abbiamo acquistato. Inoltre, i momenti in cui mangiamo sono sempre più frammentati tra i membri della famiglia: il papà che torna a casa alle 9 di sera e mangia da solo, la mamma mezz’ora prima di lui, e il figlio di 10 anni ha mangiato mezz’ora prima ancora con i nonni. E se vogliamo ricette veloci, le cerchiamo dopo aver controllato il contenuto del frigo con lo smartphone.

Secondo un rapporto di Google sui Food Trends nel 2016, ciò che più ha cambiato cosa mangiamo, e il modo in cui lo facciamo, è l’utilizzo dei dispositivi mobile: dalle ricerche su Google, infatti, è ben evidente che le persone utilizzano sempre di più il proprio telefono per avere maggiori informazioni sul mondo del cibo in generale. E si può dedurre anche per quali tipologie di alimenti: quali sono le ricette più ricercate (marmellata di fichi, in Italia), qual è il prossimo comparto alimentare che avrà successo (gli alimenti funzionali, negli Stati Uniti) e quali sono invece i cibi in declino.

Nel frattempo si nota che le persone desiderano un’esperienza sempre più a contatto con il loro territorio, ma mediata dell’utilizzo della tecnologia. Tramite Amazon Prime Now, in Italia è già visibile che i consumatori vogliono alimenti freschi, ma direttamente a casa propria e nel più breve tempo possibile; per questo decidono di ordinarli tramite app dal proprio smartphone. Ma lo smartphone è utilizzato anche per organizzare cene al ristorante o in casa di amici, grazie alle app di social eating e di prenotazione posti.

E poi, come dimenticare le piattaforme trend-setting per eccellenza, cioè i social network che pongono al centro le immagini? Instagram e Pinterest hanno cambiato il modo in cui chef e persone comuni vivono il cibo: su Instagram ognuno posta il proprio piatto nel modo più fotogenico possibile, mentre su Pinterest intere bacheche sono dedicate ai trend del momento. È così che sono partite alcune manie, come quelle di cui vi abbiamo parlato nell’articolo dedicato ai Trend dell’alimentazione nell’estate 2016.

Ormai le piattaforme digitali influenzano quello che le persone cercano, mangiano, e il modo in cui lo fanno. Quindi, non dimenticate di fotografare il vostro prossimo piatto su Instagram, potrete ricevere più apprezzamenti di quanto vi aspettiate. Se la fotografia non vi appassiona, provate a migliorare il vostro piatto sfruttando i suggerimenti e le ispirazioni che vi potrà  fornire Pinterest.