Il ristorante zero-waste SILO di Brighton e lo Chef Douglas McMaster

UNOX Successful Stories Silo Brighton

SILO – a pre-industrial food system – è un ristorante, pasticceria e caffetteria di Brighton, in Inghilterra, che punta ad offrire alimenti di qualità attraverso la purezza degli ingredienti e un approccio centrato sulla dieta primitiva, utilizzando tecniche sia moderne sia antiche.

La storia di SILO Brighton: zero spreco per trovare il piacere più puro

L’idea di un ristorante come SILO ha preso piede dal desiderio di innovare il settore alimentare dimostrando rispetto: per l’ambiente, per il modo in cui gli alimenti vengono prodotti, per il nutrimento del corpo umano.

SILO, infatti, utilizza ingredienti ricavati da radici, dando così la possibilità agli ospiti di provare cibi realmente biologici e integri rispetto alla propria origine. SILO inoltre produce la propria birra artigianale ed altre bevande naturali attraverso la brewery Old Tree, ma non solo: sono prodotti al momento anche burro e pane, oltre a una serie di altri ingredienti fatti in casa. Tutti i prodotti forniti al ristorante sono realizzati a livello locale e vengono recapitati in contenitori riutilizzabili, cosicché niente venga effettivamente sprecato.

La filosofia zero waste” pervade anche l’ambientazione del ristorante: tutto l’arredamento e gli allestimenti sono creati a partire da un desiderio di riutilizzo. Così, i piatti utilizzati sono stati formati da sacchetti di plastica e i tavoli sono stati prodotti a seguito del riciclo di piastrelle di legno industriali. Ma il design funzionale viene anche utilizzato negli utensili che usa la clientela: è per questo che i bicchieri forniti ai clienti sono barattoli di marmellata, un modo come un altro per ridare vita e salvare qualcosa che sarebbe stato irrimediabilmente gettato.

Non è finita qui: l’ambiente del ristorante è contornato da un’esposizione di attrezzature di scarto di aziende locali e una macchina per il compostaggio, chiamata “Big Berther”, nella quale vengono inseriti gli scarti di cibo per poi creare un ricco compost, usato come merce di scambio con le aziende locali che forniscono i prodotti al ristorante.

Il ristorante SILO secondo lo Chef Douglas McMaster

Le parole migliori per raccontare la realtà di SILO vengono proprio dallo Chef, Douglas McMaster: “Al SILO crediamo nella purezza degli ingredienti, confidando nei sistemi di coltivazione naturale per determinare cosa e come cucinare. Abbiamo un’ampia rete di agricoltori etici, coltivatori, gruppi di aziende per la gestione dei rifiuti, commercianti di the, produttori artigianali di cioccolato e macchine per la tostatura del caffè, per un lavoro di gruppo senza alcun scarto. Nel nostro percorso per arrivare ad una produzione di scarto pari a zero abbiamo scoperto un sistema di produzione del cibo elementare, che non solo supporta il nostro stile di vita nel quale non prevediamo imballi ma ci ha illuminato anche nella preparazione del cibo nella sua totalità. Maciniamo la nostra farina, usiamo latte non pastorizzato, produciamo burro e formaggio; quindi fondamentalmente puntiamo a creare un piatto finale molto più che squisito, sia dal punto di vista nutrizionale che dal gusto.”

Silo - Chef Douglas McMaster

Douglas McMaster, una mente eco-imprenditoriale

Douglas McMaster è l’Head Chef di Silo: è diventato chef per amore dell’ambiente della cucina, cominciato fin dalla sua infanzia. Dopo aver abbandonato gli studi ha cominciato a lavorare nel ristorante di un hotel in una piccola città inglese, e da 12 anni lavora in cucine professionali.

Chef Douglas presta molta attenzione all’ambiente: i forni Unox sono prodotti utilizzando energia solare, pertanto ne è molto appassionato ed è proprio questa una delle ragioni per cui li ha scelti. Secondo Douglas McMaster le funzioni più utili del forno sono l’accurata e rapida iniezione di vapore e l’uniformità di cottura. Il cibo che preferisce cuocere nei forni UNOX è il pane. Con due forni ChefTop XVC305EP lo Chef riesce a valorizzare la qualità degli ingredienti a sua disposizione per offrire un prodotto soddisfacente.

La riduzione dei costi di energia usata, inoltre, crea un grandissimo vantaggio, tanto che la prossima sfida per SILO sarà l’utilizzo dell’energia verde.